9 MAGGIO: Giornata in memoria delle vittime di terrorismo stragi.

terrorismo(1).jpg

 

Essere vittime di un conflitto è terribile, ma essere vittime del terrorismo è intollerabile.

<<Rimanere sotto>> una una guerra silenziosa incapace di essere tale. Incapace di dichiararsi, di prendersi la responsabilità delle proprie posizioni e raramente delle proprie azioni. Il terrorismo, al massimo, rivendica ciò che ha fatto, sventola davanti alle persone le proprie vincite,  incute terrore…  ma non prende le proprie responsabilità, mai.

Il terrorismo ha scopi peggiori di quelli di una guerra: uno scontro armato ha nella maggioranza dei casi uno scopo economico-politico; uno sterminio dietro le spalle ha come mete l’ immobilizzazione, l’ annientamento, la necessità di spegnere gli animi.

Il terrorismo è ancora più vile.

Una viltà che ha come scudi silenzio e bombe.

Non parlo solo del terrorismo di oggi, ma anche di quelle d’una volta.

Quello che ha ucciso persone a Parigi, come nelle torri gemelle, come nelle scuole, negli istituti, come a Bali, a Londra. Come il terrorismo di religione senza epoca o tempo. Come il terrorismo di ogni strage.

Come tutte le forme di terrorismo di cui oggi si rimembrano le vittime.

Spero, come sempre, che questa giornata non sia una memoria immobile, una pagina di un libro da sfogliare… ma una nuova storia tutta da scrivere.

-Sara Annibali

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...